Autonoma-mente e Slow Food, all’alberghiero di Gela i prodotti agroalimentari di qualità

È stata una giornata all’insegna del gusto e della scoperta dei prodotti agroalimentari di qualità del territorio per i ragazzi dell’alberghiero “Sturzo” di Gela grazie all’iniziativa di Autonoma-mente in collaborazione con Slow Food. Nel corso della manifestazione gli allievi delle quinte classi dell’alberghiero hanno avuto modo di conoscere le eccellenze, nell’ambito della produzione bio, grazie alla relazione di Pasquale Tornatore (Slow Food) e Luca Cammarata, titolare di un’azienda agricola biologica legata all’allevamento di capre ed alla produzione di prodotti caseari e frumento. I lavori sono stati introdotti dall’insegnante Fabio Gulino mentre Luciana Carfì (presidente Arci Le Nuvole) ha parlato del microcredito e delle opportunità che lo strumento finanziario potrebbe dare per l’avvio di piccole attività di ristoro che, attraverso la somministrazione di prodotti di eccellenza, potrebbero creare spazi importanti nell’ambito dell’economia locale. Gli allievi dell’alberghiero di Gela hanno mostrato interesse all’argomento dell’inziativa di Autonoma-mente (progetto sostenuto da Fondazione CON IL SUD) formulando domande ai relatori dell’incontro.

Al termine dei lavori gli studenti hannno avuto la possibilità di degustrare i prodotti dell’azienda agricola Cammarata.

 


Informazioni sull'Autore



I Commenti sono chiusi

Torna ad inizio pagina ↑